Born to be Bookahoilc :D

Books, books, books and some more books.
La scimmia pensa, la scimmia fa - Chuck Palahniuk L'ho letto nel "lontano" marzo 2011, la recensione (scritta su aNobii) è la stessa di allora, ma ripropongo anche qui :DSono fortemente convinta che sia il miglior Palahniuk che io abbia mai letto. E giuro, è difficile, perché li ho adorati tutti.. I punti stima per quest'uomo crescono ormai in maniera incontrollabile: costui -dopotutto- ha un cuore, è intelligente e pure modesto. Lo voglio sposare. O conoscere. Mi accontento di conoscerlo!! Il sottotitolo del libro è parecchio indicativo: Quando la realtà supera la fantasia.. E la fantasia di Mr P. è sconfinata, vedete voi!! Sono una serie di articoli sulle cose più disparate: interviste, esperienze in prima persona, testimonianze.. E' stupendo vedere quanto la gente sia sciroccata e senza speranza.. Avete presente quando dite: "Ma tutti io li becco quelli strani?!". Ecco. Dopo aver letto questo libro, capirete che in realtà ancora non avete visto niente..Il libro merita già per la sola introduzione: adesso me la stampo e me l'attacco a casa, poco ma sicuro :DLe storie più belle sono: La mia vita da cane (stima assoluta) La signora Non cerco Amy (Adorazione pura) Egregio signor Levin, (Persona stimata di riflesso) Accompagnatore"E' una cosa davvero da femminucce pensare che la vita debba comunque continuare per sempre" (Pag 126)"Fino a quando non andò a vivere alla fattoria, Patrick era come me: equilibrato (Ma dove?? Ma quando?? O.O), razionale, sensato."(pag 138)"Non esistono i fantasmi. Ma se esistono, cazzo, mio padre farebbe bene a venire a dirmelo di persona." (Pag 145)"Leggilo. Se non ti piace, non abbiamo niente in comune" (Pag 173) [Esattoooo! Eliminare una persona dalla propria vita perché non apprezza un determinato autore.. xD]"Estrai qualsiasi pezzo dal suo contesto e perderà di efficacia" (Pag 177)"Quando il problema appare troppo grande, quando ci viene mostrata troppa realtà, tendiamo ad arrenderci. Ci rassegniamo. Non riusciamo a mettere in atto alcun tipo di azione perché i disastri ci appaiono inesorabili. Siamo intrappolati." (Pag 219)"Con la scrittura, ci dà la possibilità di avere meno paura di vivere" (Pag 226) [adorazione più assoluta ]"Ecco dunque perché scrivo. perché la maggior parte delle volta la vita non è divertente, nel momento in cui accade. La maggior parte delle volte riesci a malapena a reggerla. [...] Ecco perché scrivo, perché la vita non funziona mai, se non con il senno di poi. E scrivere ti permette di riguardare al passato. Perché se non riesci a dominare la vita, almeno puoi dominare la tua versione" (Pag 239) [A questo punto, sono già innamorata persa di costui]

Currently reading

I Know This Much Is True
Wally Lamb
Canne al vento
Grazia Deledda, Angela Cerinotti
Corso di arabo contemporaneo
Olivier Durand
L'Esilio del Re - The Chronicles of Wendells
Alessandra Paoloni, Elisabetta Baldan