Born to be Bookahoilc :D

Books, books, books and some more books.
L'assassino di corte - Robin Hobb, Paola Bruna Cartoceti Squillo di trombe, festeggiamenti a gogo, gaudio, tripudio e commozione generale! Dopo un mese di tempo, sono finalmente riuscita a terminare questo libro.. E' stata una battaglia senza esclusione di colpi, con il libro che implacabile fiaccava le mie energie ed è stato sul punto di vincermi più e più volte.. E invece no! :DDChi la dura la vince, non ci sono più le mezze stagioni e via discorrendo :DLa cosa bella e quasi comica è che il libro mi è pure piaciuto un sacco.. Come si spiega questa cosa alla Dr Jekyll e Mr Hyde? O.OInnanzitutto, il numero di pagine. Lo so lo so lo so che non si giudica un libro dalle pagine! Però erano davvero troppe. La Hobb, che scrive divinamente, ogni tanto si perde.. O meglio, non mi ha MAI dato l'impressione di non sapere dove volesse arrivare, o di essersi persa mentre osservava gli uccellini sugli alberi, per carità! Per perdersi in questo caso specifico intendo dire che abbonda di particolari che se da una parte sono belli e suggestivi, dall'altra rallentano sovente la storia.Poi c'è anche il gravoso problema dei millemila nomi che mi vengono presentati e le parentele infinite.. Di nuovo, credo sia una mancanza mia, più che della Hobb, ma io leggo tre/quattro libri insieme, studio, ho una mezza vita sociale (quando capita) e via discorrendo.. Non posso impazzire dietro ai nomi! Mi rendo ben conto che sono tutti (dai, diciamo un buon 95%!) importanti.. Però bisognerebbe anche venire incontro a chi ha poca memoria! :DAh, e poi continuano a infastidirmi gli 'apri-capitolo', di cui, in tutta onestà, ancora non ne ho capito il senso.. Sono fuorvianti e noiosi! Infatti li ho saltati a cuor leggero..(Se poi vogliamo continuare a mettere il dito nella piaga, darei la colpa della mia lettura di oltre un mese alla scrittura carattere 5 scelta dalla Fanucci. Ho capito che se avessero usato il carattere normale sarebbe venuto fuori un libro di 1500.. Però che diamine!!)Io amo profondamente Fitz! Che gran bel personaggio! Non è perfetto, non è meraviglioso, non è NIENTE. E' un bastardo reale, una spia e assassino per il re: non ha gloria, né riconoscimenti, nonostante si occupi di tenere insieme i fragili pezzi che costituiscono Castelborgo.. Soffre, lotta, assiste impotente alle ingiustizie a cui non può ribellarsi. Chi è lui in fondo per mettersi contro Regal, fratello minore del re-in-attesa?La storia è intensissima: come nel primo volume, succedono milioni di cose.. Se c'è una persona che avrebbe potuto permettersi di allungare la saga all'infinito, questa è proprio la Hobb.. Altro che gli scrittori/le scrittrici odierni che pur di racimolare due spicci scrivono ottanta volumi per una storia che poteva concludersi a metà del primo! Ecco dunque spiegate le quasi 800 pagine, del resto! :) La Hobb con discrezione e bravura ci porta all'interno della corte di Veritas, con i suoi amori, tradimenti, intrighi, bugie, crudeltà fino a che il lettore non ne può più uscire.. *_*In definitiva.. Mi sento di consigliarlo? Sì! La storia è veramente meritevole, la Hobb scrive benissimo, i personaggi sono caratterizzati in modo vivido e particolareggiato, i colpi di scena non mancano, i cattivi sono tali e i buoni non sono esseri super perfetti e noiosi.. Ognuno di loro ha luce e ombre, come le persone reali, insomma! Però il mio consiglio è di leggerlo innanzitutto in un periodo in cui si è ESTREMAMENTE rilassati (eh, facile a dirlo!!) e soprattutto senza fare il mio errore di leggerne altri dieci insieme! Qui serve davvero essere concentrati =PEsiste un terzo volume (almeno di questa prima saga..) ma sospetto che passerà un bel po' di tempo prima che riesca ad affrontarla.. *_* Mi ha indebolito lo spirito ehehe :D

Currently reading

I Know This Much Is True
Wally Lamb
Canne al vento
Grazia Deledda, Angela Cerinotti
Corso di arabo contemporaneo
Olivier Durand
L'Esilio del Re - The Chronicles of Wendells
Alessandra Paoloni, Elisabetta Baldan