Born to be Bookahoilc :D

Books, books, books and some more books.
La miglior vendetta - Elizabeth  George, Linda De Angelis Eccoci alla seconda fatica della George! Un'opera scritta nel lontano 1989 ma che rimane comunque un'opera fresca e moderna..Niente, credevo che non potessi adorare di più questa donna, ma la seconda rilettura mi ha dimostrato come mi sbagliassi.. *_*Bando alle ciance! (E' più forte di me, all'inizio delle mie dissertazioni non posso fare a meno di perdermi :D)Seriamente, popolo di Internet, perché non avete ancora letto la George? Cosa vi trattiene? Si accettano solo motivazioni valide quali "ho comprato il libro ma poi è arrivato un uragano che l'ha portato lontano, probabilmente a Capo Horn (mi viene in mente lui perché mentre io sto facendo la povera studentessa stressata, i miei si trovano lì in vacanza :DD)", oppure "ho fatto una fila di sei ore sotto al sole per accaparrarmi l'ultima copia ma non sono arrivato in tempo"..Rientrate in una delle due situazioni sopra-descritte? No? Bene, non avete scuse allora =PPer chi sente che il thriller non è il suo genere, posso solo dire che nei libri della George il thriller è importante, ovvio, ma c'è COSI' TANTO altro che rimarreste stupiti.. Innanzitutto, intrecci che si riscontrano in pochi autori, oramai.. Poi personaggi così vivi e reali, così umani.. Non sono fictional characters, questo è poco ma sicuro! Inoltre, la George è una regina nel sondare, analizzare e portare alla luce i recessi dell'animo umano.. Tutto ciò che gli esseri umani nascondono.. Amore, odio, rabbia, gelosia, follia, affetto, rimorso.. TUTTO quello che vi viene in mente.. Ebbene, lei è in grado di capirlo (e farlo capire) con una chiarezza esemplare.I suoi libri diventano quindi un'analisi del genere umano in generale, solitamente quello più meschino, cattivo e rancoroso ;)Questo è valido ovviamente per tutti i libri della George! (tranne gli ultimi due, consigliati solo a chi si è fatto le ossa con quelli precedenti e quindi in grado di superare cocenti delusioni :D) In questo volume (che forse si perde un pochino ino ino), Linley non fa propriamente un'ottima figura. Anzi, qui vince senza ombra di dubbio Barbara che accetta di (eventualmente) sacrificare la sua carriera per cercare di portare sulla retta via un Linley accecato dalla gelosia.. Fa veramente tenerezza: sono pochi passaggi, ma si capisce che persona speciale è la Havers. Io la amo, infatti! Sono sempre stata dalla sua parte, non si dica in giro che io tifassi solo per Linley!! :D (Ah, punto di critica per la copertina su cui si legge: "Un'indagine di Thomas Linley". EHI! L'indagine è di Linley E di Havers! Che sono questi favoritismi!!)anche St. James è presente.. Finalmente senza l'odiosissima Deborah tra i piedi! Che personaggio straordinario che è *_* Come vorrei conoscerlo *__*Vabbé, ragazzi basta perder tempo, andate a leggere i libri della George!! :D

Currently reading

I Know This Much Is True
Wally Lamb
Canne al vento
Grazia Deledda, Angela Cerinotti
Corso di arabo contemporaneo
Olivier Durand
L'Esilio del Re - The Chronicles of Wendells
Alessandra Paoloni, Elisabetta Baldan