Born to be Bookahoilc :D

Books, books, books and some more books.
Il grande inverno. Le cronache del ghiaccio e del fuoco: 2 - George R. Martin Il libro mi ha lasciato senza parole, quindi evito di scrivere boiate che rischierebbero di banalizzare il tutto :DMartin è il mio nuovo idolo, punto.Ci ho messo un'eternità a finirlo (formalmente, ce l'ho in lettura dal 30 aprile.. ._.), ma solo perché avevo un po' l'ansia da prestazione.. Questo libro è "tanto", non saprei come altro definirlo! Meravigliosamente tanto, da prendere a piccole dosi, un po' come mi capita con la crostata alla nutella delle pasticcerie: goduriosa e buonissima, ma solo una piccola fettina :DLa cosa che mi ha fatto arrivare la mandibola fino a terra dallo sgomento è il fatto che siamo al primo volume, ma succede il mondo. E sì che molti scrittori odierni ci avevano abituato ad un primo volume largamente introduttivo.. TREMO all'idea di ciò che possa succedere nei volumi successivi e già l'ansia mi assale, visto che Martin ha già fatto fuori un paio di personaggi che amavo..Ps: Martin deve aver avuto un'infanzia triste e dolorosa per accanirsi così con i suoi poveri personaggi ._.

Currently reading

I Know This Much Is True
Wally Lamb
Canne al vento
Grazia Deledda, Angela Cerinotti
Corso di arabo contemporaneo
Olivier Durand
L'Esilio del Re - The Chronicles of Wendells
Alessandra Paoloni, Elisabetta Baldan